in the news: ” “Kyenge zulù”: insulti razzisti “

24 May
“Kyenge zulù”: insulti razzisti
sui siti della galassia nazi

Le pesanti offese contro il neoministro di colore su Stormfront, Duce. net, Facebook. “Aprirà la strada a tanti fratelli d’Italia abbronzati”. Il leghista Borghezio: lei è una bonga bonga, una scelta del c… di PAOLO BERIZZI

MILANO – “Scimmia congolese”. “Governante puzzolente”. “Negra”. “Negra anti-italiana”. “Vile essere”. “Faccetta nera”. E poi: “Il giorno Nero della Repubblica”, con sotto la sua foto. Fino a un “ministro bonga bonga” (il copyright è del fine pensatore leghista Mario Borghezio che Cécile l’ha già ribattezzata “faccia da casalinga”, “scelta del cazzo”, una che è arrivata lì “perché si sarà arruffianata qualche gerarca del Pd”).

Sembra il triste copione di un film già visto: in piazza, a scuola, negli stadi. In osteria. Ma siccome l’odio becero e razzista non dorme mai – richiede solo tempi tecnici per sedimentarsi – contro Cécile Kyenge, neoministro della Repubblica italiana per l’Integrazione, arriva ora l’anatema della rete nazifascista. Non la storia, non la capacità e le competenze. Il colore della pelle. La discriminante razziale che muove la follia formato web dei “leoni della tastiera”.

Sul profilo Fb del “Movimento nazional socialista dei lavoratori” (il clone del partito di Hitler, 1.002 fan), tra un’immagine delle SS e il monito “l’Europa è bianca”, campeggia la foto del medico oculista di origini africane. “La congolese offende l’Italia: dice che la nostra “è ormai una società meticcia, e bisogna prenderne atto”. Noi invece – recita un post firmato mcm – prendiamo atto della dichiarazione di guerra verso la nostra identità e diciamo a questi vili esseri che noi non ci arrenderemo…”. Un altro link rimanda al portale “Identità. com”. A un altro raffinato ragionamento. “Era inevitabile che il punto più basso della storia repubblicana fosse segnato dalla presenza del primo ministro non-italiano e negro della Storia d’Italia”.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: